Farmaci online? Si può fare

Chiunque abbia un minimo di esperienza di navigazione in rete sa perfettamente che online si può trovare davvero di tutto, nel bene o nel male, ma si possono acquistare anche farmaci online? A quanto pare da qualche anno è possibile, ma con ovvie e precise restrizioni.

La normativa per la vendita di farmaci online

Non tutti sono a conoscenza del fatto che dal 26 gennaio 2016, le farmacie hanno avuto il via libera del Ministero della Salute per poter offrire ai propri clienti sul web farmaci senza obbligo di ricetta. Vediamo dunque nel dettaglio quali criteri è necessario rispettare e come è regolata questa interessante norma.

In Italia la sanità è complicata, poiché essa è lasciata all’autonomia gestionale di Regioni e Provincie. Questo è uno dei motivi per cui la libera vendita online dei medicinali senza obbligo di ricetta è ancora molto acerba nonostante sia passato quasi un anno dalla delibera in parlamento.

Fra gli step che una farmacia deve compiere per poter essere riconosciuta ed autorizzata come venditore di farmaci online, c’è appunto la necessità di inoltrare formale richieste alla Regione.

Suddetta domanda verrà passata al vaglio di una commissione e solo dopo che essa sarà approvata, la farmacia potrà procedere prima alla richiesta di registrazione nell’elenco degli esercizi online. In fine dovrà richiedere al Ministero il rilascio del logo identificativo nazionale da apporre nelle proprie pagine web, che ne certifica la legittimità.

Oltre a questa complessa parte burocratica, l’articolo con cui il Ministero ha dato via libera alla normativa racchiude altre regole che i siti web devono rispettare per essere validi e consoni alla vendita online:

  • Vietati gli sconti speciali solo sul web;
  • Possibili le pubblicazioni di foto del confezionamento primario o secondario dei farmaci;
  • Ammesse le trascrizioni sul web, solo integralmente, delle indicazioni e avvertenze autorizzate;
  • Vietate le immagini e i testi provenienti dalla comunicazione pubblicitaria dei prodotti;
  • Ammessi alla vendita i farmaci il cui trasporto verrà effettuato nel rispetto delle linee guida in materia di buona pratica di distribuzione.

Sisto Finzelli Autore

Classe 1999, Fuga da Los Angeles per tornare a Roma per scrivere. La città più dannatamente bella del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *